per Diego Della Valle

"Apri la porta dell'anima,

sposa il caos con ciò che è ordinato

e dai vita al bambino divino"

Le citazioni come suonano bene vero? Poi se dette da Jung diventano incontestabili.

Sono Lorenzo e scrivo ad un personaggio molto più famoso e conosciuto di me, d'altronde ci sta... non mi son mai sbattuto troppo nella speranza di diventar famoso, che poi esser riconosciuto in giro deve esser figo, ma anche una discreta rottura di scatole... l'anonimato infondo è una gran cosa.

Una specie di lettera aperta scritta in una pagina nascosta del mio sito, linkata ad un QRcode su di un biglietto da visita personalizzato, nel senso che questa è una pagina PER LEI, nessun altro biglietto linka a questa pagina e nessun'altra lettera è uguale a questa. Oddio sembra un po' una roba a metà strada tra una follia da nerd ed un sogno nel cassetto, ma questo è... se deciderà di andare avanti, magari si ci abitua e magari alla fine le piace (...ma se non le piace non me lo dica, che poi ci rimango malissimo!!).

0003.png

Quindi? da che parte cominciare, ma si...

ripartiamo da Jung dalle sincronicità e dal fatto che se è qui a leggermi, magari è una coincidenza o magari no.

My Suggestions

BIANCO GIU.png

Sincronicità

o coincidenze?

Jung dicevamo... Ma che figata assurda sarebbe se le coincidenze davvero non fossero solo coincidenze?  In realtà da parte mia c'è stata una sorta di ricerca, scrivere una lettera che non so se consegnerò mai suona un po' come una scommessa con il destino, fatta un po' per ingannare il fato, quindi un po' mi sento come se avessi barato, ma alla fine sticazzi se il caso, la fortuna o una qualunque dea mi sorride, meglio non farsi troppi problemi.

Avrei diverse cose da chiederle e da raccontarle, che davvero uno non sa bene da dove cominciare, sono un Grafico... o almeno così dico a mia mamma, che così sa cosa poter raccontare alle sue amiche, in realtà umhhh boh... diciamo che so usare un po' il computer, la creatività, l'immaginazione, gli occhi, la macchina fotografica, le parole e con queste invento dei progetti.

Ecco si, mi piace progettare, cercare idee studiando di tutto, dalla filosofia ai canti gregoriani passando per il marketing o quello che mi passa a fianco e mi suggestiona.

0001.png
BIANCO SU.png

My Dream

Il diritto di sognare

fino a che punto si può tenere i propri sogni ed i propri progetti in un cassetto?

C'ero a RISORGIMARCHE diversi anni fa (e considerando che non so quando mi leggerai, chissà quanto tempo sarà passato nel frattempo) prima ancora ero in mezzo allo stadio per ROCKIN'1000, due esperienze interessanti che hanno modificato il mio modo di percepire la realtà degli eventi, ma ancora prima di questi un'altra esperienza mi girava in testa e non se ne andava, nel lontano 1996 poco più che ventenne in una Longiano (FC) casualmente vicina ai miei orizzonti musicali del tempo, ci sono tre perfezionisti a lavorare, litigare e contendersi parole, musica, strumenti e arrangiamenti: Fabrizio De André, Ivano Fossati e Piero Milesi. Stavano registrando ANIME SALVE. Una coincidenza incontrarli per le strade, sentirli litigare in quello che è oggi il museo della ghisa, una serie di anedoti vissuti e rimasti nella memoria collettiva. Poi altri anedoti, altre coincidenze, come Guccini conosciuto ad Argenta (FE) dopo un concerto... anteprima di PARNASSIUS GUCCINI una storia buffa che mi ha portato a "scroccare" (assieme ad alcuni amici del tempo) un passaggio in auto fino a Bologna da "Flaco" Biondini. Da qui e da altre esperienze vissute ho compreso in maniera tangibile che non era tanto la musica, non era il concerto, non era il teatro, ma erano gli anedoti. Erano le esperienze dirette, non mi ricordo una sola nota del concerto, ma potrei declamare a memoria tutta la chiacchierata fatta in mezz'ora di macchina, i supereroi di un ragazzino di diciottanni incontrati per destino o per coincidenza.

0002.png
 

Invention or discovery

Esperienza, Conoscenza e Comunicazione

L'esperienza è alla base della conoscenza, il momento in cui interviene la sensazione, la percezione intuitiva ed immediata di un sentimento o un'emozione. Aristotele addirittura la definisce la capacità di cogliere l'universale attraverso i particolari. Ma l'esperienza è anche alla base della nostra crescita, della nostra formazione e di conseguenza delle nostre idee.

MI PIACEREBBE INCONTRARLA

Perchè EMPIRIA sarebbe un progetto bellissimo se avesse voglia di farne parte.

0004m.png
 

Emotic intelligence

 Serendipity

Il termine in realtà è un neologismo che indica la fortuna di fare felici scoperte per puro caso, o anche, il trovare una cosa non cercata ed imprevista mentre se ne stava cercando un'altra.

 

Mi sembra sia una parola assolutamente adatta a questo stravagante "incontro" (almeno per quello che mi riguarda), oltre ad essere indicata come sensazione, la serendipità indica anche il tipico elemento della ricerca scientifica, quando scoperte importanti avvengono in maniera apparentemente casuale mentre si stava ricercando altro. Una famosa e divertente frase per descrivere il concetto di serendipità è del ricercatore biomedico americano Julius H. Comroe che definisce questo atteggiamento o capacità come:

 

"cercare un ago in un pagliaio e trovarci dentro la figlia del contadino"

A spero presto,

Lorenzo

0005.png
BIANCO GIU.png